Lavorare e vivere in Portogallo

Come trovare un lavoro in Portogallo?

Se stai cercando di lavorare o di fare carriere in Portogallo, ecco una guida su come trovare un lavoro in Portogallo e i requisiti per i permessi di lavoro portoghesi.
Trovare posti di lavoro in Portogallo è stato sempre più difficile negli ultimi anni a causa della crisi economica del paese, ma ci sono segni di miglioramento economico e lavorativo.
Con le giuste qualifiche e ricerche, è possibile trovare un buon lavoro o prendere in considerazione la possibilità di avviare un’attività in proprio in Portogallo.

-Le difficoltà di trovare un posto di lavoro in Portogallo
Potresti trovare alcuni ostacoli nel trovare un lavoro in Portogallo.
Vi è un numero crescente di laureati e quindi la concorrenza nel mercato del lavoro è aumentata, ma ci sono ancora carenze per i lavoratori altamente qualificati e nelle industrie in crescita.
Se hai intenzione di cercare un lavoro in Portogallo, preparati a fare ricerche sul mercato del lavoro prima di trasferirti e impostare aspettative realistiche per te stesso.
Ecco una guida per iniziare la tua ricerca di lavoro in Portogallo

-Il mercato del lavoro in Portogallo
La disoccupazione rimane relativamente elevata in Portogallo, stimata intorno al 12,4% nel primo trimestre 2017 (www.ine.pt), sebbene la disoccupazione giovanile (meno di 25 anni) si aggirasse intorno al 30% e circa il 4% della disoccupazione registrata provenisse da stranieri nel gennaio 2016.
Tuttavia, alcune industrie continuano a segnalare una carenza di lavoratori qualificati, come il settore IT, il settore sanitario, il settore del turismo (sebbene questi lavori tendano ad essere stagionali), il settore agricolo e il settore delle comunicazioni / call center.

-Lo stipendio in Portogallo
Il salario minimo in Portogallo è fissato ogni anno, fissato a circa 530 Euro al mese nel 2017.
Oltre allo stipendio base, i lavoratori a tempo pieno in Portogallo hanno anche diritto a un bonus annuale di Natale pari a un mese di retribuzione in dicembre, più un bonus festivo una volta all’anno.
I lavoratori in Portogallo devono anche pagare i contributi fiscali e di sicurezza sociale dal loro salario in base al proprio stipendio.
Se ti assicuri un lavoro part-time a tempo pieno con una società portoghese, deducono i tuoi contributi dal tuo stipendio mensile.

-Lavori disponibili in Portogallo
L’industria del turismo è vitale per l’economia del Portogallo, con una varietà di posti di lavoro stagionali e part-time offerti in tutto il settore, in particolare in hotel e ristorazione. Negli ultimi anni, anche l’industria dei call center è esplosa, offrendo buone opportunità per i lavoratori multilingue, mentre il settore del commercio e della riparazione automobilistico e la costruzione hanno mostrato una crescita di posti di lavoro. Mentre il settore manifatturiero si modernizza, in Portogallo vengono creati anche posti di lavoro più specializzati.
Per i laureati che cercano di lavorare per le grandi aziende, Lisbona è il posto ideale, con aziende multinazionali come Nokia, Samsung e Nestlé situate qui, così come le sedi di Energais de Portugal e Portugal Telecom.
Il governo portoghese sta anche incoraggiando gli imprenditori ad avviare imprese e ha investito 20 milioni di euro in un organismo di investimento chiamato Portugal Ventures per aiutarli.

-Diritto del lavoro in Portogallo
I dipendenti in Portogallo lavorano in genere per 40 ore settimanali (otto ore al giorno), sebbene il diritto del lavoro consenta flessibilità in determinati casi fino a un massimo di 60 ore settimanali (12 ore al giorno).
I dipendenti a tempo pieno hanno diritto a ferie annuali di 22 giorni, oltre ai nove giorni festivi obbligatori.
I contratti di lavoro in Portogallo funzionano in modo simile a molti paesi europei, con contratti di lavoro permanenti, a tempo determinato, part-time e intermittenti i più comuni metodi di lavoro.

-Visto di lavoro portoghese e permesso di soggiorno
I cittadini dell’Unione europea (UE), dello Spazio economico europeo (SEE) e della Svizzera che si trasferiscono in Portogallo non avranno bisogno di alcun permesso ufficiale per lavorare, ma sono tenuti a trovare un lavoro e richiedere una carta di residenza (Cartão de Residencia) entro sei mesi .
Se ti manca il limite di sei mesi, potresti subire delle sanzioni.
Se non hai un lavoro che paga un reddito regolare, la tua domanda potrebbe essere rifiutata.
Una volta trovato un lavoro o avviato un’attività, è possibile richiedere la carta di soggiorno obbligatoria.

-Cittadini extra europei
Se sei cittadino extracomunitario, in genere devi ottenere un visto per lavorare in Portogallo.
Se lavori solo nel paese con un contratto a breve termine, puoi ottenere un visto di soggiorno temporaneo, che è generalmente valido per un massimo di tre mesi.
Per un impiego a lungo termine, devi prima ottenere un permesso di soggiorno in Portogallo rivolgendoti alla Segreteria generale del Ministero dell’Istruzione e della Scienza (SGMEC).
Questo ti permetterà di rimanere in Portogallo per quattro mesi mentre richiedi un permesso di soggiorno temporaneo, valido per un anno e che può essere rinnovato. Puoi fare domanda contattando il Servizio immigrazione e frontiere (SEF).
In quanto cittadino extracomunitario, potrebbe essere difficile ottenere un permesso di lavoro, in quanto le società in genere intendono offrire posizioni prima ai cittadini portoghesi o ai cittadini UE / SEE.
Solo se nessun membro del gruppo è qualificato, la società può estendere un’offerta a qualcun altro.
Se possiedi competenze specialistiche difficili da acquisire, allora hai maggiori possibilità di ottenere un’offerta di lavoro.
Il modo più semplice per ottenere un permesso di lavoro portoghese sarà probabilmente quello di lavorare per una multinazionale che opera in Portogallo.
Il vantaggio è che la società di solito si occupa di tutte le pratiche burocratiche.

-Lingue
Parlare fluentemente in portoghese è certamente un grande vantaggio, in Portogallo ci sono posti di lavoro per gli anglofoni.
Se la lingua è una barriera, ci sono molte istituzioni che offrono corsi di lingua, lingue CESA e l’Istituto Eurolingua.
Se decidi di cercare un lavoro nel settore del turismo, parlare altre lingue europee come tedesco, francese e spagnolo può essere molto utile.

-Dove trovare lavoro in Portogallo
Il servizio pubblico per l’impiego portoghese (Instituto do Emprego) fornisce informazioni sui posti di lavoro vacanti in Portogallo.
Qui puoi registrare il tuo CV e accedere a migliaia di annunci di lavoro in tutto il paese.
https://www.iefp.pt/
Contiene molte informazioni relative a offerte di lavoro, concorsi pubblici, compilazione del
cv, elenco delle agenzie di lavoro temporaneo (Empresas de Trabalho Temporario
Regulamentad)

i migliori siti di lavoro per il Portogallo

www.net-empregos.com
www.alertaemprego.pt
www.cargadetrabalhos.net
www.indeed.pt
www.neuvoo.pt
www.trabalhocerto.pt
www.careerjet.pt
emprego.sapo.pt
www.industriacriativa.pt
www.empregosonline.pt
/www.empregosaude.pt
www.itjobs.pt settore IT
https://portofortalent.com/ settore IT
http://apespe.pt – Associazione delle agenzie di fornitura di lavoro temporaneo portoghesi.
https://jobs.teleperformance.pt/ call center internazionale che cerca personale italiano che parla anche inglese.
famosa rivista con offerte di lavoro http://expressoemprego.pt/ofertas-emprego

Indirizzi utili per lavorare nel Turismo in Portogallo
www.turijobs.pt
http://www.hoteis-portugal.pt – Federazione Portoghese Alberghi. Sul sito si può trovare
un elenco degli hotel associati.
http://www.fcmportugal.com – Associazione dei campeggi in Portogallo
http://pousadasjuventude.pt – Rete nazionale del Turismo Giovani

Puoi anche leggere di trovare lavoro a Lisbona, la capitale del Portogallo.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *